HrvatskiEnglishDeutschItaliano
Home Informazioni Da Vis e Komiza Galleria Mappa

LA STORIA DEL CARRUBE

 

Il carrube crebbe la prima volta in Siria e Palestina. Gli antichi greci, cominciarono il traffico, situto nell'Adriatico, alcuni secoli avanti Cristo, portarono Il carrube sulla nostra terra,quindi anche sull'isola di Vis. La piu' grande produzione di carrubi al mondo e' in Spagna, Grecia, Cipro,Turchia,Italia,Algeria e Tunisia.

 

Il nome carrube deriva dalla parola greca : koras, che significa corno, per via della forma . Questo e' un albero sempre verde, di lenta crescita ma lunga vita, puo' vivere piu' di 200 anni.

Il carrubbe marrone e' un alimento completo per l'uomo e l'animale, per cui fu il cibo della cavelleria inglese, all'inizio del XIX secolo.Secondo gli scritti della Sacra Bibbia, Giovanni Battista sopravvisse nel deserto grazie al carrube, quindi da qui deriva il nome tedesco del carrube: Johannisbrot (pane di Giovanni).


In antichita' la farina e il carrube erano mischiati insieme per ottenere un ottimo pane, attualmente viene utilizza per produrre foraggio per i maiali, poiche' la sua percentuale di valore nutritivo e' piu' elevata del normale fieno.Il carrubbe essicato, ricco di carboidrati e proteine, e' molto utilecome cibo per i navigatori nei lunghi viaggi.


Possono essere mangiati freschi oppure essere lavorati a farina per la realizzazione di dolci. La farina di carrube e' appiccicosa, assorbe molta acqua e lievita, in passato veniva usata per combattere la diarrea, e sopratutto nei bambini, facilitava la digestione.

 

Tostato e reso in farina, puo' rimpiazzare il caffe' e il cacao, utilizzato anche in aggiunta al caffe'. Il frutto del carrube in molti paesi del sud, quindi anche qui, viene usato per gli animali. Da 100kg. di carrube si possono ottenere 20/25 litri di alcool. Da noi in passato veniva utilizzato per fare la grappa, ma ora e' una tradizione abbandonata. In Grecia tuttora viene realizzata la grappa di carrube. In Komi×a viene prodotto un ottimo liquore di questo frutto.

 

Nei semi e' presente la vitamina E. Il carrube viene usato anche nell' industria farmaceutica, dai fornai- per la realizzazione di dolci, senape, cioccolato e creme per i gelati.

Komi┼ża lavora il carrubbe da quasi 50 anni, tuttoggi esiste un mulino (l'unico in Croazia) che ha la capacita' di lavorarne 1000 kg. al giorno. In Komi┼ża sono presenti numerosi alberi di carrube, i quali sono considerati di qualita' originale, conosciuti per l'extra qualita'- carrube sottile komi┼żana.

 


La storia del carrube | Storia della barca | Film su Komiza